Ergon Stp > Consulenza del lavoro > Ergon Informaclienti settembre 2022

Ergon Informaclienti settembre 2022

Inviamo la sintesi delle novità del mese, predisposta sulla base dell’Informaclienti redatto dalla Fondazione Studi dei Consulenti del lavoro.

 Smart working: aggiornamento delle modalità di comunicazione

Gli accordi di lavoro agile conclusi, modificati o prorogati dopo il 1° settembre, dovranno essere comunicati secondo le nuove modalità previste dal decreto “Semplificazioni” (D.L. 73/2022).

La comunicazione in via telematica al Ministero del Lavoro e delle politiche sociali deve contenere i nominativi dei lavoratori da avviare in modalità smart, la data di inizio e quella di conclusione delle prestazioni. Per gli accordi conclusi, modificati o prorogati dopo il 1° settembre non sarà quindi necessario allegare alla comunicazione l’accordo individuale di smart working.

Per approfondire: https://www.ergonstp.it/smart-working-nuove-modalita-di-comunicazione/

Il Ministero del lavoro ha previsto una prima fase transitoria, nella quale il termine ultimo per adempiere all’obbligo di comunicazione sarà il 1° novembre 2022. Per gli accordi instaurati dal 1° settembre sarà pertanto possibile effettuare la comunicazione entro tale data.

Il Ministero del Lavoro ha inoltre specificato che la comunicazione andrà effettuata entro il termine di 5 giorni dall’adozione delle smart working.

Qui la news dello Studio in merito all’aggiornamento: https://www.ergonstp.it/aggiornamento-smart-working/

Decreto Aiuti bis

Il decreto legge 115/2022 ha previsto diverse disposizioni in materia di energia e politiche industriali.

Tra le misure più rilevanti – già trattate in questa news dello Studio – ricordiamo l’innalzamento da 258,23 a 600 euro, per il periodo di imposta 2022, del limite di esenzione fiscale dei fringe benefits, potendo ricomprendere anche le somme erogate o rimborsate dal datore di lavoro per il pagamento delle bollette di luce, acqua e gas. Su questo punto prima di procedere è attesa la conversione in legge e le opportune istruzioni dell’Agenzia delle entrate.

Inoltre, per i periodi di paga dal 1° luglio 2022 al 31 dicembre 2022, compresa la tredicesima o i relativi ratei erogati in questi periodi, viene innalzato di 1,2 punti percentuali l’esonero dei contributi previdenziali a carico del lavoratore dipendente dello 0,8%, inserito dalla Legge di bilancio per l’anno 2022.

Novità introdotte dal decreto “Conciliazione vita-lavoro”

Attraverso il d.lgs. 105/2022 sono stati modificati numerosi istituti riguardanti i lavoratori genitori o prestatori di assistenza, tra cui i congedi parentali e di paternità, i permessi per assistere una persona con disabilità grave e i congedi straordinari per assistenza ad un familiare in situazione di disabilità grave.

Ulteriori chiarimenti sono disponibili agli indirizzi:

https://www.ergonstp.it/disabilita-novita-in-materia-di-permessi-e-congedi-straordinari/ à per le novità su congedi straordinari e permessi previsti dalla Legge 104/1992.

https://www.ergonstp.it/congedo-di-paternita-parentale-e-smart-working-novita-dal-13-agosto/ à per le novità in materia di genitorialità, congedi parentali e congedo di paternità.

Decreto trasparenza e precisazioni dell’Ispettorato Nazionale del lavoro

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL) ha fornito indicazioni riguardo l’obbligo di informazione al lavoratore al momento dell’assunzione, come modificato dal cd. Decreto “Trasparenza” (D.lgs. 104/2022): L’argomento è stato trattato qui – https://www.ergonstp.it/indicazioni-operative-sullobbligo-di-trasparenza-nei-contratti-di-lavoro/

L’INL ha riconosciuto un importante ruolo al regolamento aziendale ai fini dell’adempimento dell’obbligo: oltre alla consegna del contratto individuale e/o dell’UniLav per fornire le informazioni generali, è infatti possibile rinviare alla disciplina di dettaglio contenuta nel contratto collettivo nazionale e relativi integrativi o al regolamento aziendale, se contestualmente consegnati o messi a disposizione del lavoratore.

Vista l’importanza riconosciuta al regolamento aziendale dall’INL invitiamo i Clienti che ancora ne sono sprovvisti a contattarci, in modo da poterli assistere nella stesura.

Bonus 200 euro lavoratori autonomi

È stato firmato il decreto che disciplina i criteri e le modalità di erogazione dell’indennità una tantum, del valore di 200 euro, per i lavoratori autonomi e i professionisti.

Beneficiari dell’indennità sono i lavoratori autonomi e i professionisti:

  • iscritti alle gestioni previdenziali dell’INPS e i professionisti iscritti ad enti che gestiscono forme obbligatorie di previdenza e assistenza sociale;
  • che non abbiano già fruito dell’indennità una tantum “200 euro” ad altro titolo (es: pensionati);
  • che nel periodo di imposta 2021 abbiano percepito un reddito complessivo inferiore a 35.000 euro.

Inoltre, gli autonomi e i professionisti dovranno essere già iscritti alle gestioni previdenziali, avere partita IVA e attività lavorativa avviata al 18 maggio 2022 (data di entrata in vigore del decreto “Aiuti”).

Per accedere all’indennità, il soggetto richiedente dovrà aver effettuato, sempre entro il 18 maggio 2022, almeno un versamento, anche parziale, per la contribuzione dovuta alla gestione alla quale è richiesta l’indennità, con competenza dall’anno 2020.

Le domande andranno presentate all’INPS o agli enti di previdenza a cui i professionisti sono obbligatoriamente iscritti, con le modalità di presentazione da questi definite.

Per qualsiasi chiarimento contattare il Consulente di riferimento. Ricordiamo che le circolari e le news predisposte dallo Studio hanno valenza meramente informativa e non costituiscono quindi consulenza o prestazione professionale.

I consulenti del lavoro di Ergon Stp:

Erika Damiani (socio) Massimo Iesu (socio)
Cristiana Comelli (socio) Martina Iesu (partner)
Nicolas Frediani (partner) Maila Milocco (collaboratore esterno)

 

Ultime Notizie

Fondo Nuove Competenze (FNC) – seconda edizione anno 2022
Dicembre 2, 2022da
Decreto “Aiuti-quater”: fringe benefit esenti fino a 3000 euro per il 2022
Novembre 25, 2022da
Fringe benefits: limite dei 600 euro e tassazione
Novembre 9, 2022da

Archivi