Ergon Stp > Consulenza del lavoro > Ergon Informaclienti luglio 2022

Ergon Informaclienti luglio 2022

Inviamo la sintesi delle novità del mese, predisposta sulla base dell’Informaclienti redatto dalla Fondazione Studi dei Consulenti del lavoro.

Protocollo per la prevenzione Covid-19 negli ambienti di lavoro

Il 30 giugno è stato sottoscritto dai Ministri del Lavoro, della Salute, dello Sviluppo Economico, dall’Inail e dalle parti sociali il nuovo Protocollo che aggiorna le misure per il contrasto al Covid-19 negli ambienti di lavoro. Il Protocollo ribadisce che le mascherine FFP2 sono un importante strumento per prevenire il contagio negli ambienti di lavoro, pur rimanendo obbligatorie solo in determinati settori.

Il datore di lavoro assicura la disponibilità di mascherine FFP2, e su specifica indicazione del medico competente o del responsabile del servizio di prevenzione e protezione, sulla base delle mansioni e nei contesti lavorativi  in ambienti  chiusi e condivisi da più lavoratori, aperti al pubblico o dove non sia possibile garantire il distanziamento di un metro a causa delle attività  lavorative, individua i gruppi di lavoratori a cui fornire i dispositivi di protezione individuale FFP2, avendo particolare attenzione ai soggetti fragili.

Per approfondimento vi invitiamo a leggere la news dello Studio à https://www.ergonstp.it/aggiornato-il-protocollo-per-il-contrasto-al-covid-19-negli-ambienti-di-lavoro/

Proroga smart working “semplificato” al 31 agosto

Con la conversione in legge del decreto “Riaperture” è stata prorogata fino al 31 agosto 2022 la possibilità di avviare il lavoro agile tramite procedura semplificata: fino a questa data i datori di lavoro del settore privato possono avviare lo smart working anche in assenza di un accordo individuale con il lavoratore subordinato, e l’avviamento può essere comunicato al Ministero del Lavoro in maniera c.d. “massiva”.

Per approfondimento vi invitiamo a leggere la news dello Studio à

https://www.ergonstp.it/proroga-smart-working-semplificato-fino-al-31-agosto/

Sorveglianza sanitaria eccezionale fino al 31 luglio

Le disposizioni sulla sorveglianza sanitaria eccezionali dei lavoratori maggiormente a rischio in caso di contagio da Covid-19 sono prorogate fino al 31 luglio. I datori di lavoro pubblici e privati assicurano la sorveglianza sanitaria eccezionale dei lavoratori maggiormente esposti al rischio, in ragione dell’età, della condizione da immunodepressione e di una pregressa infezione da Covid-19, ovvero da altre patologie che determinano particolari situazioni di fragilità del lavoratore.

L’attività di sorveglianza sanitaria eccezionale si sostanzia in una visita medica sui lavoratori inquadrabili come “fragili” ovvero sui lavoratori che, per condizioni derivanti da immunodeficienze da malattie croniche, da patologie oncologiche con immunodepressione anche correlata a terapie salvavita in corso o da più co-morbilità, valutate anche in relazione dell’età, ritengano di rientrare in tale condizione di fragilità.

I datori di lavoro che non sono tenuti alla nomina di un medico competente possono, fino al 31 luglio, scegliere se nominarne uno o fare richiesta di visita medica per sorveglianza sanitaria ai servizi territoriali dell’Inail.

Istruzioni operative sull’apprendistato di primo livello

Il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali ha emanato la circolare 12 del 6 giugno 2022, di concerto con INPS, INAIL, INL, ANPAL, INAPP, Regioni e parti sociali, per fornire chiarimenti e favorire l’utilizzo dell’apprendistato di primo livello.

Nel documento viene sottolineato che l’elemento fondamentale del contratto di apprendistato è la formazione, quale strumento per sviluppare le competenze dei soggetti coinvolti e favorirne l’inserimento del mercato del lavoro, e viene richiamata l’attenzione sul ruolo della funzione tutoriale dell’istituzione formativa e del datore di lavoro, a garanzia dell’attestazione delle attività svolte e delle competenze acquisite dall’apprendista al termine dell’apprendistato.

Nuovo modello per dimissioni

È disponibile il nuovo modello di richiesta per il colloquio online con il personale dell’Ispettorato del Lavoro territorialmente competente in caso di dimissioni o risoluzioni consensuali da parte di lavoratrici madri e lavoratori padri di figli fino a tre anni di età.

In seguito alla cessazione dello stato di emergenza da COVID-19, l’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha reso noto che non è più utilizzabile il modello online in sostituzione del colloquio con il funzionario dell’ITL, ma è possibile effettuare il colloquio anche a distanza.

Il modello di richiesta deve essere compilato in ogni sua parte e sottoscritto dalla lavoratrice o dal lavoratore interessato, per poter accedere alla procedura da remoto.

Per informazioni Vi invitiamo a contattare il Consulente del Lavoro di riferimento.

Ricordiamo che le circolari e le news predisposte dallo Studio hanno valenza meramente informativa e non costituiscono quindi consulenza o prestazione professionale

I consulenti del lavoro di Ergon Stp:

Erika Damiani (socio) Massimo Iesu (socio)
Cristiana Comelli (socio) Martina Iesu (partner)
Nicolas Frediani (partner) Maila Milocco (collaboratore esterno)

 

Ultime Notizie

Fondo Nuove Competenze (FNC) – seconda edizione anno 2022
Dicembre 2, 2022da
Decreto “Aiuti-quater”: fringe benefit esenti fino a 3000 euro per il 2022
Novembre 25, 2022da
Fringe benefits: limite dei 600 euro e tassazione
Novembre 9, 2022da

Archivi