Ergon Informaclienti febbraio 2021

Ergon Stp > Consulenza del lavoro > Ergon Informaclienti febbraio 2021

 

Gentile Cliente,

 ecco la sintesi delle novità del mese in materia di lavoro, predisposta sulla base dell’Informaclienti redatto dalla nostra Fondazione Studi.

*****

AMMORTIZZATORI SOCIALI – le prime novità 2021 prevedono un ulteriore periodo – 12 settimane – di trattamenti di cassa integrazione ordinaria (CIGO), in deroga (CIGD) e di assegno ordinario (FIS). Pertanto i datori di lavoro che sospendono o riducono l’attività per eventi riconducibili al Covid, a prescindere dall’utilizzo degli ammortizzatori sociali fino al 31/12/2020, possono chiedere la concessione dei trattamenti per periodi decorrenti dal 1 gennaio 2021. La nuova disciplina differenzia l’arco temporale in cui è possibile utilizzarli: • tra il 1° gennaio e il 31 marzo per i trattamenti di cassa integrazione ordinaria; • nel periodo compreso tra il 1° gennaio e il 30 giugno per i trattamenti di FIS e CIGD. Al momento non ci sono variazioni nella modalità di presentazione delle richieste. Per maggiori informazioni: segreteriaconsulenti@ergonstp.it

BONUS ASILO NIDO 2021 – È online la procedura per presentare le domande per il bonus asilo nido 2021. La domanda, come tutte le prestazioni INPS, deve essere presentata telematicamente, dal genitore che sostiene l’onere e deve indicare le mensilità, comprese tra gennaio e dicembre, per le quali si intende ottenere il beneficio. L’Istituto spiega che il richiedente che intenda fruire del beneficio per più figli deve presentare una domanda per ciascuno. In caso sia già presentata una domanda di Bonus nel 2020, la nuova domanda potrà essere inoltrata confermando o modificando i dati esistenti. Per maggiori informazioni: patronato@ergonstp.it

ESONERO PER LE ASSUNZIONI DI DONNE LAVORATRICI – prime istruzioni INPS sull’esonero nella misura del 100% per le assunzioni di donne lavoratrici. L’esonero è riconosciuto, in via sperimentale, per il biennio 2021-2022 e nel limite massimo di importo pari a 6.000 euro annui. La Legge di Bilancio 2021, infatti, ha modificato la misura dell’incentivo fermo restando il requisito dell’incremento occupazionale netto. Lo sgravio contributivo spetta se si assume a tempo determinato o indeterminato nonché per le trasformazioni a tempo indeterminato di un precedente rapporto agevolato. La platea dei datori di lavoro beneficiari dello sgravio è molto ampia. Per maggiori informazioni: collocamento@ergonstp.it

LICENZIAMENTI – in caso di accordi di “incentivo all’esodo” è sufficiente, per consentire l’accesso alla NASPI, la sottoscrizione alla risoluzione consensuale anche da parte di una sola organizzazione sindacale oltre, ovviamente, all’adesione all’accordo da parte del singolo lavoratore. Ricordiamo che in tali casi le aziende devono versare il c.d. ticket licenziamento. Per maggiori informazioni: segreteriaconsulenti@ergonstp.it

DOMANDE PER CONGEDO STRAORDINARIO GENITORI CON FIGLI IN DAD – disponibile, sempre online, la procedura per l’invio delle domande di congedo straordinario per sospensione dell’attività didattica in presenza. Il congedo si rivolge ai genitori, lavoratori dipendenti, di figli frequentanti le classi seconda e terza delle scuole secondarie di primo grado situate nelle “zone rosse” e ai genitori di figli in situazione di disabilità grave iscritti a scuole di ogni ordine e grado o in caso di chiusura dei centri diurni a carattere assistenziale. I beneficiari del congedo ricevono un’indennità del 50% della retribuzione per i giorni di chiusura delle scuole. Per maggiori informazioni: patronato@ergonstp.it

FORFETTIZZAZIONE STRAORDINARIO SUL LUL – l’Ispettorato Nazionale del Lavoro interviene in merito alle modalità di registrazione sul LUL dell’orario di lavoro straordinario nell’ambito dell’autotrasporto, qualora siano intervenuti accordi sindacali di forfettizzazione. L’INL chiarisce che l’eventuale forfettizzazione delle trasferte e degli straordinari operata da accordi sindacali aziendali sulla scorta del nuovo CCNL, pur avendo riflessi di tipo retributivo, non modifica l’obbligo di registrazione puntuale delle prestazioni orarie dei conducenti sul libro unico del lavoro. Pertanto, non appare coerente, pur nell’ottica di semplificazione degli adempimenti, una rilevazione semplificata della sola presenza/assenza al lavoro dell’autotrasportatore attraverso l’apposizione della lettera “P” (ovvero “A”) sul LUL, nonostante in tali casi l’esatta specifica della durata della prestazione lavorativa resa in regime di straordinario non è necessaria per la determinazione della relativa retribuzione. Invitiamo i datori lavoro operanti anche in altri settori con accordi di forfettizzazione a prestare la massima attenzione nella compilazione del LUL in quanto le sanzioni sono elevate. Per maggiori informazioni: segreteriaconsulenti@ergonstp.it

LAVORO INTERMITTENTE PRECISAZIONI SUL CAMPO DI APPLICAZIONE – l’Ispettorato Nazionale del Lavoro precisa, nell’ambito del lavoro intermittente, che la contrattazione collettiva individua le sole “esigenze” che giustificano il ricorso al lavoro intermittente, ma non può interdire il ricorso a tale tipologia contrattuale. Sarà quindi verificabile, in caso di accertamenti, se il ricorso al lavoro intermittente sia invece ammissibile in virtù della applicazione delle ipotesi c.d. oggettive individuate nella tabella allegata al R.D. n. 2657 del 1923 ovvero delle ipotesi c.d. soggettive, ossia “con soggetti con meno di 24 anni di età, purché le prestazioni lavorative siano svolte entro il venticinquesimo anno, e con più di 55 anni”.

PROROGA AL 30 GIUGNO 2021 DEL FONDO NUOVE COMPETENZE – l’Anpal ha recepito i nuovi termini del Fondo Nuove Competenze e proroga al 30 giugno 2021 la scadenza entro la quale i datori di lavoro dovranno sottoscrivere gli accordi collettivi per la rimodulazione dell’orario di lavoro e presentare le domande di contributo. Per maggiori informazioni rimandiamo alla nostra precedente nota specifica sul Fondo.

DENUNCIA INFORTUNIO ESTESA A NUOVE CATEGORIE – l’Inail comunica che i servizi online di comunicazione di infortunio sono disponibili per nuove categorie di lavoratori tra cui: rider, beneficiari reddito di cittadinanza (RdC) in attività nell’ambito dei Progetti utili alla collettività (polizza Assicurati Puc), lavoratori agili e studenti impegnati in attività di alternanza scuola-lavoro.

INTERPELLO BUONI PASTO / SMART WORKING – Con risposta a interpello l’Agenzia delle Entrate chiarisce che nel caso in cui si riconoscono i buoni pasto ai lavoratori in SW, si ritiene che gli stessi non concorrano alla formazione del reddito di lavoro dipendente. Pertanto, il datore di lavoro non sarà tenuto ad operare anche nei confronti dei lavoratori in smart working, la ritenuta Irpef sul valore dei buoni pasto.

VACCINI AI DIPENDENTI, LE FAQ DEL GARANTE PRIVACY – il Garante della Privacy precisa che il datore di lavoro non può chiedere ai dipendenti di fornire informazioni sul proprio stato vaccinale. Solo il medico competente può infatti trattare i dati sanitari dei lavoratori e in sede di verifica dell’idoneità alla mansione specifica ma non deve comunicare al datore di lavoro, neanche a fronte del consenso del lavoratore, i nominativi dei dipendenti vaccinati.

I consulenti del lavoro di Ergon Stp:

  • Erika Damiani (socio) Massimo Iesu (socio) Cristiana Comelli (socio)
  • Martina Iesu (partner) Nicolas Frediani (partner)
  • Maila Milocco (collaboratore esterno)

Ricordiamo che le circolari e le news predisposte dallo Studio hanno valenza meramente informativa e non costituiscono quindi consulenza o prestazione professionale.

Ultime Notizie

Protocollo per la vaccinazione Covid in azienda
Aprile 12, 2021da
Ergon Informaclienti marzo 2021
Aprile 12, 2021da
Aggiornamento protocollo Covid negli ambienti di lavoro
Aprile 9, 2021da

Archivi