Ergon Stp > Consulenza del lavoro > Informaclienti gennaio 2020

Inviamo un primo estratto delle novità di dicembre di interesse per i Clienti predisposto sulla base dell’Informaclienti redatto dalla Fondazione Studi dei Consulenti del lavoro.

Maggiori informazioni e chiarimenti possono essere richiesti ai Consulenti dello Studio.

*****

INVALIDITÀ CIVILE: DOMANDE SEMPLIFICATE – l’INPS informa che sono state semplificate le modalità di presentazione delle domande di invalidità civile per i soggetti di età compresa tra i 18 e i 67 anni. Introdotto il modello per trasmettere all’Inps i dati reddituali e le ulteriori informazioni per il pagamento delle prestazioni economiche che può essere inviato già al momento della presentazione della domanda.

IN MATERNITÀ DOPO IL PARTO: ISTRUZIONI INPS – con la modifica all’art. 16 del TU in materia di maternità (D. Lgs. n. 151/2001) viene consentito alle lavoratrici – incluse le parasubordinate – di astenersi dal lavoro esclusivamente dopo l’evento del parto, entro i cinque mesi successivi allo stesso, previo consenso del medico specialista e del medico del lavoro. Con circolare 148/2019 sono state diramate le istruzioni operative. L’Istituto precisa che la documentazione sanitaria attestante che tale opzione non arreca pregiudizio alla salute della gestante e del nascituro deve essere acquisita dalla lavoratrice e trasmessa all’Inps nel corso del settimo mese di gravidanza o entro l’ottavo se la lavoratrice ha scelto la flessibilità dell’astensione. Con l’occasione sono state aggiornate anche le indicazioni per alcuni casi particolari: parto fortemente prematuro; interdizione dal lavoro; malattia; sospensione o rinvio del congedo di maternità per ricovero del minore; congedo di paternità in caso di morte o di grave infermità della madre ovvero di abbandono, nonché in caso di affidamento esclusivo del bambino al padre; rinuncia alla facoltà da parte della madre. Evidenziamo che la scelta di avvalersi della facoltà di astenersi dal lavoro esclusivamente dopo l’evento del parto deve essere effettuata dalla lavoratrice nella domanda telematica di indennità di maternità, selezionando la specifica opzione, prima dei due mesi che precedono la data presunta del parto e comunque mai oltre un anno dalla fine del periodo indennizzabile (pena la prescrizione del diritto all’indennità).

ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE: NUOVA FUNZIONALITÀ PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE – Come noto le domande di ANF devono essere presentate dai lavoratori all’Inps, esclusivamente in modalità telematica, utilizzando il modello “ANF/DIP” (SR16). Dal 3 novembre è possibile che l’invio venga eseguito direttamente dal datore di lavoro previo conferimento di specifica delega del lavoratore e dei suoi familiari. Consigliamo ai datori di lavoro di non accollarsi tale onere e rinviare eventuali richieste ai consulenti che sono abilitati per operare sul portale dell’INPS quali intermediari autorizzati.

REGIME FISCALE PER LAVORATORI RIMPATRIATI: RIENTRO DA DISTACCO ALL’ESTERO – L’Agenzia delle Entrate afferma che il regime speciale per i lavoratori rimpatriati non riguarda i soggetti che rientrano in Italia dopo essere stati in distacco all’estero e avere acquisito la residenza estera per il periodo di permanenza richiesto dalla norma. Ciò in quanto il loro rientro, avvenendo in esecuzione delle clausole del preesistente contratto di lavoro, si pone in sostanziale continuità con la precedente posizione di lavoratori residenti in Italia, e, pertanto, non soddisfa la finalità attrattiva della norma che prevede, ricordiamo, una riduzione del carico fiscale italiano.

WELFARE AZIENDALE: AMMINISTRATORI CHE NON PERCEPISCONO COMPENSO – l’Agenzia delle Entrate ha puntualizzato, con risposta a interpello, che i benefit corrisposti agli amministratori che non percepiscono alcun compenso per l’incarico svolto assolvono in realtà una funzione essenzialmente remunerativa e, pertanto, devono essere assoggettati a tassazione, secondo i principi generali. Pertanto non possono essere considerati esenti. L’Agenzia precisa inoltre che le erogazioni per trattamenti estetici non possono essere considerati quali  “opere e servizi aventi finalità di educazione, istruzione, ricreazione, assistenza sociale e sanitaria o culto” e quindi diventano imponibili. Sono invece ritenuti benefit, quindi esenti, i rimborsi dei corsi di lingua a favore anche dei familiari dei lavoratori.

PUBBLICATO IL BANDO ISI 2019: OLTRE 250 MLN A DISPOSIZIONE – È stato pubblicato l’avviso pubblico per i finanziamenti a fondo perduto per la realizzazione di progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. I destinatari degli incentivi sono le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura e, per l’asse 2 di finanziamento, anche gli Enti del terzo settore. Per maggiori informazioni rivolgersi direttamente al servizio “sicurezza” dello Studio.

INAIL – “CRUSCOTTO INFORTUNI” Da pochi giorni è possibile consultare, sul sito INAIL, attraverso l’applicativo “Cruscotto Infortuni”, anche i dati riguardanti le comunicazioni d’infortunio a fini statistici e informativi.

 

Ricordiamo a tutti che dal mese di novembre sono operativi i servizi di consulenza previdenziale e assistenziale fruibili tramite il “patronato cdl” che possono essere richiesti da tutti gli interessati a titolo personale. L’elenco dei servizi disponibili è visibile sul sito dello studio: www.ergonstp.it mentre la mail di riferimento per chiedere un appuntamento è: patronato@ergonstp.it

 

I consulenti del lavoro di Ergon Stp:

  • Erika Damiani (socio)
  • Massimo Iesu (socio)
  • Cristiana Comelli (socio)
  • Martina Iesu (partner)
  • Maila Milocco (collaboratore esterno)

Ultime Notizie

Da oggi ci trovi anche su Linkedin
Novembre 21, 2020da
Welfare 2020
Novembre 19, 2020da
Studio Ergon ed emergenza Covid
Novembre 10, 2020da

Archivi