Ergon Informaclienti luglio 2020

Ergon Stp > Consulenti > Ergon Informaclienti luglio 2020

Inviamo la sintesi delle novità del mese di luglio in materia di lavoro predisposta sulla base dell’Informaclienti redatto dalla Fondazione Studi dei Consulenti del lavoro

Maggiori informazioni e chiarimenti possono essere richiesti ai Consulenti dello Studio.

*****

ATTENZIONE MENTRE SCRIVIAMO è IN CORSO DI PUBBLICAZIONE IL DECRETO AGOSTO PERTANTO POTREBBERO ESSERCI ULTERIORI VARIAZIONI ALLA NORMATIVA EMERGENZIALE

STATO DI EMERGENZA PROROGATO AL 15 OTTOBRE – Prorogato fino al 15 ottobre lo stato di emergenza in conseguenza del rischio sanitario.  Tra le misure prorogate la possibilità di svolgere il lavoro in modalità agile (smart working) per i dipendenti del settore privato. Si precisa che i genitori con almeno un figlio minore di 14 anni hanno diritto a svolgere la prestazione di lavoro in modalità agile, se compatibile con la propria mansione fino al 14 settembre data di riapertura delle scuole.

CONVERTITO IN LEGGE IL DECRETO RILANCIO –  Fra le varie misure: viene consentito ai datori di lavoro, che abbiano interamente fruito delle prime 14 settimane di cassa integrazione, anche in deroga, o assegno ordinario, di chiedere ulteriori 4 settimane per periodi precedenti al 1° settembre 2020; fissato al 30 agosto il termine finale per la proroga o il rinnovo dei contratti di lavoro a termine, anche in apprendistato, senza necessità di causale per i periodi di sospensione durante il lockdown; confermato al 17 agosto il blocco dei licenziamenti individuali per giustificato motivo oggettivo e quelli collettivi; prorogata la possibilità per i lavoratori della PP.AA. di svolgere la prestazione di lavoro in smart working fino al 31 dicembre; previsto lo slittamento di un mese (fino al 31 agosto) dei giorni di congedo retribuito per i genitori con figli al di sotto dei 12 anni.

FONDO DI INTEGRAZIONE SALARIALE E OBBLIGO DELL’ACCORDO SINDACALE – L’Inps ha confermato che alle domande di assegno ordinario con causale “Covid-19” presentata al FIS si applica la normativa in materia di cassa integrazione ordinaria e quindi ai fini della concessione del trattamento non è richiesto l’accordo sindacale, ma la sola informativa e – eventuale – consultazione.

COVID-19, ANF EROGATO A BENEFICIARI DEL FIS – L’Inps ha chiarito le modalità per l’erogazione degli ANF anche ai beneficiari dell’intervento FIS.

DAL 1 OTTOBRE SWITCH-OFF TRA PIN E SPID PER IL PORTALE DELL’INPS – Sempre l’Inps informa che dal 1 ottobre 2020, non saranno più rilasciati agli utenti PIN per l’accesso ai servizi telematici del proprio portale in quanto l’Istituto ha deciso di transitare definitivamente al sistema di accreditamento con SPID. Pertanto coloro che intendono gestire in autonomia il “dialogo” con l’Istituto attivare il nuovo sistema di identità digitale. Con provvedimento successivo verrà fissata la data di cessazione di validità dei PIN già rilasciati.

FRUIZIONE AMMORTIZZATORI SOCIALI – rispondendo a numerose istanze è stato chiarito (circ. INPS 86/2020) che “si considera fruita ogni giornata in cui almeno un lavoratore, anche per un’ora soltanto, sia stato posto in trattamento di assegno ordinario, indipendentemente dal numero di dipendenti in forza all’azienda. Per ottenere le settimane non fruite, si divide il numero delle predette giornate per 5 o 6 a seconda dell’orario contrattuale prevalente utilizzato nell’unità produttiva interessata”.

DURC – L’Ispettorato Nazionale del Lavoro evidenzia che i DURC in scadenza entro il 15 aprile 2020, avranno validità fino al 29 ottobre 2020 (conteggiando 90 giorni dal 31 luglio 2020), con la possibilità di un ulteriore spostamento in avanti in vista della proroga dello stato di emergenza.

INAIL / RIDUZIONE DEL TASSO MEDIO PER PREVENZIONE (ANNO 2021) – L’Inail ha reso noto che è già disponibile online il modello OT23 necessaria per chiedere la riduzione del tasso medio dalle aziende che, nell’anno 2020, hanno effettuato interventi per il miglioramento delle condizioni di sicurezza e di igiene nei luoghi di lavoro, in aggiunta a quelli previsti dalla normativa in materia. Le aziende possono chiedere la riduzione qualunque sia l’anzianità̀ dell’attività allegando la relativa documentazione. Per chiarimenti contattare il servizio “sicurezza” presso lo Studio.

SANIFICAZIONE, ACQUISTO DPI E ADEGUAMENTO LUOGHI DI LAVORO – Sono disponibili, sul sito dell’Agenzia delle Entrate, modelli e istruzioni per fruire dei crediti d’imposta introdotti dal decreto Rilancio per le spese di sanificazione e acquisto dei dispositivi di protezione individuale, e per le spese di adeguamento degli ambienti di lavoro.

RISCATTO DI PERIODI NON COPERTI DA CONTRIBUZIONE E RISCATTO DI PERIODI DI STUDIO UNIVERSITARIO – L’Agenzia delle Entrate (risposta a interpello) ha precisato che qualora i contributi versati per il riscatto del periodo di laurea siano versati in favore degli inoccupati da familiari di cui gli stessi risultino “fiscalmente a carico”, spetta una detrazione nella misura del 19%. Mentre, se il soggetto per il quale si richiede il riscatto della laurea, è stato iscritto, anche solo in passato, ad una qualsiasi gestione previdenziale, i contributi di riscatto sono deducibili ai sensi dell’art. 10 del TUIR. In questo caso il genitore che ne sosterrà anche il relativo onere, potrà portare in detrazione nella misura del 50% di quanto corrisposto in ogni singolo periodo di imposta, da ripartire in 5 quote annuali di pari importo nell’anno di sostenimento e in quelli successivi.

NO ALLA DETRAZIONE PER FIGLI A CARICO A CHI RISIEDE FUORI DALL’ITALIA – L’Agenzia delle Entrate (risposta a interpello) ha chiarito che il residente all’estero non può usufruire delle detrazioni d’imposta spettante per i figli a carico salvo che non dimostri di poter applicare il regime dei “non residenti Schumacker” e, quindi, di poter beneficiare delle stesse detrazioni e deduzioni previste per i contribuenti italiani. Ciò si verifica solo quando il reddito assoggettato ad Irpef è pari almeno al 75% del totale dei redditi complessivi del dichiarante ed il Paese estero di residenza rientra tra quelli che garantiscono un adeguato scambio di informazioni (ai fini fiscali) con il nostro.

 

I consulenti del lavoro di Ergon Stp:

  • Erika Damiani (socio)
  • Massimo Iesu (socio)
  • Cristiana Comelli (socio)
  • Martina Iesu (partner)
  • Maila Milocco (collaboratore esterno)

Ricordiamo che le circolari e le news predisposte dallo Studio hanno valenza meramente informativa e non costituiscono quindi consulenza o prestazione professionale.

 

Ultime Notizie

Ergon Informa Clienti agosto 2020
Settembre 17, 2020da
Bonus 100 euro
Luglio 17, 2020da
Ergon Informaclienti giugno 2020
Luglio 1, 2020da

Archivi