Ergon Stp > News > Consulenza del lavoro > Ergon Informaclienti giugno 2023

Ergon Informaclienti giugno 2023

Inviamo la sintesi delle novità del mese, predisposta sulla base dell’Informaclienti redatto dalla Fondazione Studi dei Consulenti del Lavoro.

Il Decreto Lavoro è stato convertito in Legge

La Camera ha approvato la conversione in Legge del Decreto Lavoro (D.L. 48/2023).

Tra le novità introdotte o confermate si trovano la proroga dello smart working fino al 30 settembre per i lavoratori fragili, pubblici e privati, e fino al 31 dicembre 2023 per i dipendenti del settore privato con figli under 14; le modifiche alla disciplina dei contratti a termine, con l’introduzione delle nuove causali per concludere contratti a tempo determinato di durata compresa tra i 12 e i 24 mesi; l’aumento fino a 3.000 euro della soglia di esenzione dei fringe benefit per i lavoratori con figli a carico; l’aumento del taglio del cuneo fiscale dal 1° luglio al 31 dicembre 2023 e  l’introduzione dell’Assegno di inclusione, che sostituirà il Reddito di Cittadinanza.

Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere precedente news dello Studio sulla conversione del Decreto: https://www.ergonstp.it/convertito-in-legge-il-decreto-lavoro/

L’INPS fornisce le istruzioni per l’esonero per l’assunzione di under 36

L’INPS ha fornito le istruzioni operative per fruire dell’esonero per l’assunzione di giovani a tempo indeterminato e per le trasformazioni dei contratti a tempo determinato in contratti a tempo indeterminato, effettuate dal 1° luglio 2022 al 31 dicembre 2023. L’incentivo spetta per le assunzioni di soggetti che, alla data dell’assunzione o della trasformazione, non abbiano compiuto il 36esimo anno e non siano mai stati occupati a tempo indeterminato con lo stesso o altro datore di lavoro.

La misura è aperta a tutti i datori di lavoro, attivi in tutti i settori.

L’incentivo è pari all’esonero del versamento del 100% dei contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro, nel limite massimo pari a 6.000 annui per le assunzioni avvenute nel dal 1° luglio al 31 dicembre 2022. Solo per le assunzioni o trasformazioni a tempo indeterminato effettuate dal 1° gennaio 2023 al 31 dicembre 2023, il limite massimo è alzato a 8.000 euro annui.

In caso di lavoro part time, il massimale dell’esonero deve essere proporzionalmente ridotto.

Non rientrano nell’ambito di applicazioni i rapporti di lavoro di personale con qualifica dirigenziale, i rapporti di apprendistato, i contratti di lavoro domestico, i contratti di lavoro intermittente o a chiamata.

Infortuni dei Rappresentanti dei Lavoratori per la sicurezza (RLS) tutelati dall’INAIL

Con la recente circolare l’INAIL ha chiarito il dubbio interpretativo in merito agli infortuni accaduti ai rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza aziendale, di unità produttiva, territoriali e di sito produttivo in occasione dell’esercizio delle proprie attribuzioni, precisando che tali infortuni sono compresi nella tutela assicurativa in quanto riferibili all’attività lavorativa, con il solo limite del rischio elettivo.

Infatti, chiarisce l’INAIL, l’attività esercitata dai rappresentanti dei lavoratori della sicurezza è assimilabile all’attività lavorativa, svolgendo attività di supporto al datore di lavoro nella promozione di interventi per garantire salute e sicurezza.

Il RLS è sempre assicurato contro gli infortuni e le malattie professionali, con oneri a carico del datore di lavoro, in presenza dei requisiti previsti per l’assicurazione obbligatoria dei lavoratori.

L’INAIL ha specificato che gli eventi lesivi accaduti ai RLS nello svolgimento delle loro funzioni sono da considerarsi infortuni avvenuti in occasione di lavoro, e sono quindi compresi nella tutela assicurativa, salvo che si accerti che l’evento sia riferibile al cd. “rischio elettivo” del lavoratore, cioè il comportamento volontario ed arbitrario del lavoratore, che si distanzia in maniera enorme dalle finalità produttive e dalle direttive del datore di lavoro.

Congedo straordinario per assistenza a familiari disabili in situazioni di gravità: nuove funzionalità dello sportello telematico

L’INPS con un recente messaggio ha annunciato che lo sportello telematico per la presentazione delle domande online di congedo straordinario per assistere familiari disabili in situazioni di gravità è stato integrato con una nuova funzionalità, per consentire di variare alcune condizioni dichiarate in una domanda già presentata.

La nuova funzionalità è denominata “Rinuncia”, e consente agli utenti di comunicare all’INPS la volontà di rinunciare, in tutto o in parte, al periodo richiesto in una domanda già presentata.

La comunicazione di variazione può essere effettuata solo con riferimento a domande in corso di fruizione nel mese di presentazione della rinuncia: il periodo inizialmente richiesto nella domanda originaria deve ricoprire il mese in cui si presenta la rinuncia, in tutto o in parte.

Non è invece possibile comunicare la volontà di rinunciare a benefici derivanti da domande per le quali il periodo originariamente richiesto sia interamente trascorso o non sia ancora iniziato.

Diisocianati: i nuovi obblighi previsti dal regolamento UE 2020/1149

Con la pubblicazione del Regolamento (UE) 2020/1149 è stato introdotto il divieto di utilizzo dei diisocianati per uso industriale e professionale a partire dal 24 agosto 2023, fatto salvo il rispetto delle seguenti condizioni:

  • la concentrazione di diisocianati, considerati singolarmente e in una combinazione, sia inferiore allo 0,1% in peso;
  • i datori di lavoro o i lavoratori autonomi devono garantire che gli utilizzatori industriali o professionali abbiano completato con esito positivo una formazione adeguata sull’uso sicuro dei diisocianati prima del loro utilizzo.

Il Regolamento definisce gli «utilizzatori industriali e professionali» come i lavoratori e i lavoratori autonomi che manipolano “diisocianati” in quanto tali, come costituenti di altre sostanze o in miscele per usi industriali e professionali o sono incaricati della supervisione di tali compiti, es.: manutentori, idraulici, carrozzieri, falegnami, elettricisti, lavoratori di aziende che utilizzano vernici, che effettuano lavorazione di metalli, materie plastiche, componenti per mobili, ecc.

Per qualsiasi chiarimento contattare il Consulente di riferimento. Ricordiamo che le circolari e le news predisposte dallo Studio hanno valenza meramente informativa e non costituiscono quindi consulenza o prestazione professionale.

I consulenti del lavoro di Ergon Stp:

Erika Damiani Massimo Iesu
Cristiana Comelli Martina Iesu
Valentina Bolis

 

Ultime Notizie

“ I nuovi minimi retributivi nel settore metalmeccanico: cosa cambia dal primo giugno 2024? ”
Giugno 13, 2024da
14° Trofeo Ergon STP
Maggio 30, 2024da
SERVIZIO CAF 730/2024 – comunicazione per i clienti
Maggio 20, 2024da

Archivi