Bando Isi Inail: finanziamenti per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro

Ergon Stp > Sicurezza & Privacy > Bando Isi Inail: finanziamenti per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro

Con il Bando Isi 2015, l’Inail mette a disposizione finanziamenti a fondo perduto al fine di incentivare le imprese a realizzare interventi di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

I finanziamenti vengono assegnati fino a esaurimento, secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande. Il contributo viene erogato dopo la verifica tecnico-amministrativa e la realizzazione del progetto.

I soggetti destinatari dei finanziamenti sono le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura.

Sono ammessi a contributo progetti ricadenti in una delle seguenti tipologie:
1. Progetti di investimento volti al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori;
2. Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;
3. Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto.

Il contributo, in conto capitale, è pari al 65% delle spese sostenute dall’impresa per la realizzazione del progetto.
Il contributo massimo erogabile è pari a € 130.000. Il contributo minimo ammissibile è pari a € 5.000. Per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale non è fissato il limite minimo di contributo.
La domanda deve essere presentata in modalità telematica.
I soggetti interessati potranno inserire le domande di partecipazione dal 1 marzo 2016 e fino alle ore 18.00 del 5 maggio 2016.

Rimaniamo a vostra completa disposizione per qualsiasi informazione e per supportarvi nella predisposizione della documentazione prevista, nella presentazione e invio della domanda e nei vari adempimenti previsti.

Ultime Notizie

Bonus 100 euro
Luglio 17, 2020da
Ergon Informaclienti giugno 2020
Luglio 1, 2020da
La prevenzione dal rischio COVID-19 per i lavoratori
Giugno 29, 2020da

Archivi