Ergon Stp > Consulenza del lavoro > Informaclienti ottobre 2019

Inviamo un estratto delle novità di ottobre di interesse per i Clienti predisposto sulla base dell’Informaclienti redatto dalla Fondazione Studi dei Consulenti del lavoro.

Maggiori informazioni e chiarimenti possono essere richiesti ai Consulenti dello Studio.

*****

MANOVRA FINANZIARIA 2020 – Pubblicato il decreto, ma la maggior parte delle norme saranno operative dal 2020. Contrasto all’evasione e alle frodi fiscali, inasprite le pene per i grandi evasori con la detenzione fino a 8 anni per chi evade più di 100.000 € (dichiarazione fraudolenta) e un aumento anche per la durata minima della detenzione per i diversi reati tributari, confisca per sproporzione, stretta sulle compensazioni sono i principali temi in discussione che saranno modificati o confermati dalla conversione in legge.

APPALTI 1 – Il decreto introduce, inoltre, misure per contrastare l’illecita somministrazione di manodopera e l’aggiramento della normativa contrattuale in tema di appalti da parte di cooperative o imprese fittizie. Le misure si sono rese necessarie per contrastare il risparmio fiscale indebito costituito dall’abbattimento del debito IVA da parte dell’appaltatore a fronte della detrazione IVA da parte del committente e/o società consortile. L’introduzione del meccanismo del reverse charge garantirà, pertanto, il corretto adempimento dell’IVA, bloccando il mancato introito per l’Erario.

APPALTI 2 – ulteriore normativa (DL 124/2019) introduce l’obbligo del versamento delle ritenute fiscali dei lavoratori da parte del COMMITTENTE di ogni singolo appalto. La norma, di assoluta complessità gestionale e operativa, è oggetto di discussione nella proposta conversione, ma consigliamo a tutti i Clienti di iniziare un censimento degli appalti in essere e del numero del personale occupato negli stessi. Maggiori informazione in una newsletter specifica.

AUTO AZIENDALI E BUONI PASTO – al momento regna una grande confusione sulle sorti dei due benefit più diffusi tra i Clienti. Mancando qualsiasi certezza normativa possiamo solo consigliare di non procedere ad acquisti importanti di ticket restaurant cartacei.

CONTRIBUZIONE AGGIUNTIVA A FAVORE DEI LAVORATORI COLLOCATI IN ASPETTATIVA SINDACALE – L’INPS, stabilisce che la contribuzione aggiuntiva pagata dal sindacato ai lavoratori in aspettativa sindacale inciderà appieno sulla pensione solo se la relativa indennità soddisfi i caratteri di fissità e di continuità. La domanda di accredito figurativo deve essere presentata, presso la gestione previdenziale interessata, entro il 30 settembre dell’anno successivo a quello nel corso del quale ha avuto inizio o si sia protratta l’aspettativa.

DIS-COLL: MODIFICA DEL REQUISITO CONTRIBUTIVO – Novità per quanto riguarda il requisito contributivo necessario per l’accesso all’indennità di disoccupazione DIS-COLL (collaboratori). Verrà riconosciuta ai lavoratori che presentino congiuntamente i seguenti requisiti:

  • siano, al momento della domanda di prestazione, in stato di disoccupazione;
  • possano far valere almeno un mese di contribuzione nel periodo che va dal 1° gennaio dell’anno civile precedente l’evento di cessazione dal lavoro al predetto evento (accredito contributivo di una mensilità).

La DIS-COLL viene corrisposta per un numero di mesi uguale alla metà dei mesi di contribuzione accreditati nel periodo che va dal 1° gennaio sino al giorno in cui si è stati licenziati. In ogni caso la sua durata non può essere superiore ai 6 mesi.

FONDO DI GARANZIA E PAGAMENTO TFR – L’INPS ha aggiornato le istruzioni sui documenti necessari per presentare la domanda di intervento dei Fondi di garanzia in caso di esecuzione individuale.

CONTRATTI STAGIONALI NEL SETTORE RADIOTELEVISIVO Il Ministero del Lavoro ha fornito chiarimenti in merito alla stipulazione di contratti stagionali da parte delle aziende del settore radio-televisivo. Resta confermata la possibilità di stipulare contratti di lavoro a termine per attività stagionali nel settore radiotelevisivo per specifici spettacoli, serie di spettacoli programmi radiofonici/televisivi. Inoltre, la contrattazione collettiva può individuare ulteriori ipotesi di attività stagionali rispetto a quelle previste, alle quali non si applicano i limiti sui contratti di lavoro subordinato a termine.

NUOVA MODALITÀ D’INVIO DELLE ISTANZE DI DECONTRIBUZIONE PER I CONTRATTI DI SOLIDARIETÀ Il Ministero del Lavoro, con la circolare n. 17 del 3 ottobre 2019, illustra le modalità semplificate di inoltro dell’istanza di decontribuzione che riguarda i contratti di solidarietà che prevedono una riduzione dell’orario di lavoro in misura superiore al 20%. Per presentare la domanda di decontribuzione si dovrà utilizzare esclusivamente il nuovo applicativo web “sgravicdsonline”, che sarà accessibile dalla sezione “Strumenti e servizi” del sito istituzionale www.lavoro.gov.it con le credenziali “cliclavoro” o SPID, non essendo più ammesso l’invio a mezzo PEC. L’applicativo metterà a disposizione tutti i macro-dati delle pratiche presenti nel sistema “CIGS on-line” a seguito della stipula di contratti di solidarietà. Il software consentirà di compilare l’istanza completa di elenco nominativo dei lavoratori interessati e, per ciascun nominativo, l’impresa, a pena d’inammissibilità dell’istanza, dovrà dichiarare la propria stima dell’importo di riduzione contributiva richiesta, oltre al codice pratica relativo alla domanda di integrazione salariale per contratto di solidarietà presentata nel sistema denominato “CIGS on-line”. Successivamente, il sistema rilascerà un modulo istanza compilato con i dati dell’impresa e completo di un codice comunicazione. Nessun’altra procedura né modulistica sarà ammessa per la compilazione delle istanze di decontribuzione da parte delle imprese. Dal 30 novembre 2019 al 10 dicembre 2019 decorrerà il termine per la presentazione delle istanze di decontribuzione a valere sul fondo 2019 per i contratti di solidarietà stipulati al 30 novembre 2019 ovvero in corso in corso nel secondo semestre 2018.

 

Ricordiamo a tutti che da mese di novembre sono operativi i servizi di consulenza previdenziale e assistenziale fruibili tramite il “patronato cdl” che possono essere richiesti da tutti gli interessati a titolo personale. L’elenco dei servizi disponibili è visibile sul sito dello studio: www.ergonstp.it mentre la mail di riferimento per chiedere un appuntamento è: patronato@ergonstp.it

 

I consulenti del lavoro di Ergon Stp:

  • Erika Damiani (socio)
  • Massimo Iesu (socio)
  • Cristiana Comelli (socio)
  • Martina Iesu (partner)
  • Maila Milocco, Marco Schisa (collaboratori esterni)

Ultime Notizie

OT23 Riduzione Tasso Inail 2020
18 Febbraio, 2020da
Defibrillatori in azienda
11 Febbraio, 2020da
Modello CU e Modello 770/2020
21 Gennaio, 2020da

Archivi